Musica (89)

Le trenta volte del Porretta Soul Festival Featured

di Raffaele Marseglia

PORRETTA (BO). Ultima serata, domenica 23 luglio, per questa 30esima edizione, del Porretta Soul Festival, puntualmente all'insegna della Musica con la M maiuscola, quest'anno con una dedica particolare: a Rufus Thomas, uno dei tanti blackartisti ad aver lasciato un segno indelebile nel Comune appenninico. Con un solito e incontrollabile susseguirsi di artisti, cantanti, dotati di voci meravigliose, il solito, irripetibile e altrove irrintracciabile clima, gioiosamente assorto nell'ascolto e nel gusto di questa musica concentrata sulla sinuosità del ritmo, ma espressa dall'anima, quell'anima nera intesa dai suoi esecutori, un'estrazione del blues fortunatamente sempre presente. Festival molto genuino che rispecchia l'armonia che c'è nel passeggiare nel piccolo centro termale della cittadina, nella piazzetta; un susseguirsi di gruppi della zona, ma anche di terre lontane, con tante persone a gustare un pacchetto completo, composto dalla musica, il paesaggio, gli indigeni e la loro innata accoglienza e quel mercatino che tanto spaventa i valligiani pistoiesi.

Leggi tutto...

A prescindere Featured

PORRETTA (BO). Ogni Festival ha le sue edizioni indimenticabili: le prime, abitualmente. Sono quelle nelle quali gli organizzatori assoldano il meglio che offra il Convento e il pubblico, vergine di quelle emozioni, risponde entusiasta. Poi, con il trascorrere degli anni, si affievolisce la meraviglia, è vero, ma aumenta il compenso qualitativo e gli spettatori rispondo alla chiamata ai concerti con la stessa carica esternata dai novizi alle kermesse. Questo capita un po’ ovunque, meno che a Porretta. Lì, nel Parco Rufus Thomas, nei quattro giorni del Soul Festival, il pubblico c’è sempre stato, c’è (ieri sera, per la terza serata della 30esima edizione, si è registrato un assembramento al limite dell’ossigenazione), da sempre e siamo dell’idea di poterci sbilanciare sostenendo che ci sarà. A prescindere, come avrebbe detto Totò.

Leggi tutto...

L'incantatore Featured

di Raffaele Marseglia

FIESOLE (FI). Altra serata musicale con artisti che non hanno bisogno di tante presentazioni e il loro leader, un chitarrista con un background speciale, in primis la sua collaborazione con Miles Davis. È di Mike Stern, che stiamo parlando, che al Teatro Romano di Fiesole, a Firenze, affiancato da band speciale: Randy Brecker, trombettista, fratello di Michael Brecker, sassofonista purtroppo scomparso 10 anni fa; Lenny White, batterista con tante collaborazioni e un progetto bellissimo durato poco, purtroppo, The Manhattan Project (Michel Petrucciani, Wayne Shorter, Stanley Clarke, Gil Foldstein, Pete Levin, fratello dell'altrettanto noto bassista Tony, Teymur Fell, grande bassista un accompagnamento con il sei corde che lo si può paragonare ad Anthony Jackson), ha dato un saggio, meraviglioso, della profondità e della bellezza della musica.

Leggi tutto...

E la sua inconfondibile Ibanez Featured

di Luigi Scardigli

MAROSTICA (VI). Si è quasi sempre esibito con gli occhi semichiusi. Dopo mezzo secolo, può anche permettersi il lusso di non aprirli mai, durante i concerti. La sua musica, in compenso, la musica di George Benson, continua a vedere quello che molti altri suoi colleghi stentano anche lontanamente a decifrare. Certo, l’energia e soprattutto le corde vocali non sono più quelle di qualche stagione trascorsa, ma ieri sera, 17 luglio, a Marostica, nell’opulenta provincia vicentina, in piazza Castello, ribattezzata piazza degli Scacchi, il 74enne inimitabile chitarrista statunitense si è preso un’altra, l’ennesima, licenza di divertire chi ha preferito non perdersi la sua esibizione (unica data italiana di questa tournée), costringendo la security a mollare i rigori di ordine pubblico fino a quel momento fatti rispettare con disinvoltura e consentire al popolo del Marostica Summer Festival, almeno nelle quattro canzoni che hanno chiuso la serata, di alzarsi dalle seggioline rosse e blu e ballare.

Leggi tutto...
Subscribe to this RSS feed

Meglio Meno - Direttore responsabile Luigi Scardigli luigi.scardigli@gmail.com
Registrazione 9-2015 del 19 novembre 2015 presso il tribunale di Pistoia.