Pittura (19)

Da Monet a Cézanne, sulla via dell'Impressionismo Featured

di Cristina Prando

TREVISO. La passeggiata verso il museo di Santa Caterina, a Treviso, dove è allestita la mostra Storie dell'impressionismo, nonostante il freddo pungente, è facile da percorrere e piacevole. Passiamo portici con piccoli negozi caratteristici e anguste stradine di ciottolato, ma basta alzare lo sguardo per vedere i piccoli terrazzi antichi con le piante rampicanti sempre verdi che scendono per sintonizzarci con la bellezza e dimenticare i piccoli contrattempi quotidiani. È così che inizia la visita, alla ricerca di attimi, esattamente come successe in passato agli impressionisti, che immortalarono l'attimo fuggente catturando sempre sfumature diverse. In quella lontana Parigi, ad esempio, quella stessa Parigi che accolse in sè quel breve periodo artistico (1860–1880) chiamato Impressionismo.

Leggi tutto...

Quel genio sconosciuto Featured

PISA. Condividiamo con piacere l’angolazione pittorica e culturale che la direzione artistica del Palazzo Blu, di Pisa, ha scelto di dare alla sua nuova esposizione: Dalì, il sogno del classico (1 ottobre – 5 febbraio 2017). Perché non si può continuare a etichettare l’inimitabile artista catalano soltanto come il più stravagante e visionario pittore non solo del secolo precedente, ma di tutta la storia dell’arte visiva. Salvador Dalì è stato anche e soprattutto uno scrupolosissimo e profondo conoscitore del Rinascimento e solo attraverso uno studio tanto meticoloso di quei floridi due secoli e mezzo e dei suoi più illustri rappresentanti (Michelangelo, Dante e Cellini su tutti) ha potuto trainare la propria esuberanza fino a trasformarla nella testa d’ariete dell’arte contemporanea. Salvador Dalì insomma non è solo quello celebrato nell’alta Costa Brava, da Portlligat fino a Figueres, passando per Cadaques, le zone dei suoi natali, né quello all’insegna di una stravaganza figlia anche di eccessi stupefacenti, come non si può circoscrivere alle sue esperienze giovanili di massimo impegno civile e politico.

Leggi tutto...

E la caccia, continua Featured

PISTOIA. Parla sottovoce, ma solo perché è timida; adora il blu caldo, o il verde cenere, scegliete voi ed è profondamente convinta che le sue iniziazioni artistiche, prima o poi, prenderanno il sopravvento: se così non fosse, sarebbe un problema. Sopravvive a Bologna, Emilia Maria Chiara Petri, 33 anni – i cui tre nomi saremmo tentati di separarli, ciascuno, da una virgola -, conosciuta poche ore fa, in centro, a Pistoia, con la sua amica Carmen Schipilliti, che la sta ospitando dallo scorso 12 luglio, con le sue creazioni, all’interno della sua cantina artistica, Spazio Arte, in via Sant’Anastasio, a Pistoia. Il suo back ground però non proviene dal Dams: si è laureata in filosofia, testimoniando il proprio percorso di studi con una ciliegina che interessa solo gli addetti ai lavori, circa il rapporto della e sulla verità tra Martin Heidegger e Platone.

Leggi tutto...

L'intramontabile Featured

di Caterina Fochi

FORLI’. Piero Della Francesca (1415-1492) è stato senza dubbio uno dei più grandi pittori italiani del Quattrocento. La sua pittura spaziosa, monumentale, impassibilmente razionale, dove nell’assoluto rigore matematico, l’eterna immobilità delle sue figure, dai volti appena sfiorati da un’ombra di passione perpetua, innalza i soggetti al di sopra del caos della mediocrità in una pace soprannaturale che ce li mostra ancora oggi come delle rivelazioni. Il rapporto tra critica e arte, nell’arco di più di cinque secoli, è il filo conduttore della mostra Piero Della Francesca indagine su un mito in corso fino al 26 giugno prossimo ai Musei San Domenico di Forlì. Un’operazione non facile e rischiosa che per la prima volta mette a fuoco la fortuna nel dibattito storiografico e artistico di Piero Della Francesca: una fortuna che fu immediata e folgorante per i suoi contemporanei, ma nei secoli successivi vide un profondo e completo oblio, che coinvolse gran parte dell’arte quattrocentesca, tanto da far dimenticare e trascurare l’esistenza di affreschi e dipinti che oggi sono considerati capolavori assoluti.

Leggi tutto...
Subscribe to this RSS feed

Meglio Meno - Direttore responsabile Luigi Scardigli luigi.scardigli@gmail.com
Registrazione 9-2015 del 19 novembre 2015 presso il tribunale di Pistoia.